PROGRAMMI

 
MC

 Concerti on demand 

  • Suite francese in sol maggiore - J.S. Bach

  • Scelta di Sonate - D. Scarlatti

  • Antologia dai Pièces de Clavecin - F. Couperin

  • Scelta di Sonate - F.J. Haydn

  • Scelta di Sonate - W.A. Mozart

  • Sonate op.13, op.14 n.2, op.110 - L.v. Beethoven

  • Ampia scelta di Valzer, Mazürke, Notturni, Preludi - F. Chopin

  • Papillons, Arabesque - R. Schumann

  • Giochi d’acqua alla Villa d’Este, Notturno - F. Liszt

  • Suite Bergamasque, estratti da Children’s corner - C. Debussy

  • Danze popolari rumene - B. Bartok

  • Sonata in do maggiore K. 159 - D. Scarlatti 

  • Granada - I. Albeniz 

  • Suite Bergamasque - C. Debussy 

  • Wasserklavier Brin - L. Berio 

  • Suite Francese in sol maggiore - J.S. Bach 

  • Mazürke op.68 no.3, op.17 no.4, op.7 no.1, 3, 4 - F. Chopin 

  • En R​êve - F. Liszt 

  • Danze popolari rumene - B. Bartók 

 Passaggi: 
 From west to east, in Europe 

 Piano Pocket Story: 

 Breve storia del pianoforte A-Z 

  • Preludio op.11 no.2 - A. Skrjabin 

  • Danza dell’orso - B. Bartók

  • Mazurka op.68 no.2 - F. Chopin 

  • Golliwogs cake walk - C. Debussy 

  • Onde corte - L. Einaudi 

  • Les barricades mystérieuses - F. Couperin

  • Coboldi - E. Grieg 

  • Aeolian Harp - H. Cowell 

  • Tango - I. Albéniz

  • Over the rainbow - K. Jarreth

  • Marcietta - M. Koksár 

  • Wasserklavier - L. Berio 

  • Papillons noir - J. Massenet 

  • Für Alina - A. Pärt

  • Arabesque - R. Schumann 

  • Sonata in fa minore K.239 - D. Scarlatti 

  • G song - T. Riley

  • F​ür Elise - L.v. Beethoven

  • Ain’t Misbehavin' - T. Waller

  • River flows in you - Yiruma 

  • Preludio in si minore - D. Zipoli

  • Sonata in do kv. 330 - W.A. Mozart

  • Sonata in do minore op.13 - L.v. Beethoven

  • Sonata in sol op.14 no. 2 - L.v. Beethoven

  • Sonata in la minore op.164 - F. Schubert

  • Varianti:

    • Sonata op. 90 & op. 110 - L.v. Beethoven 

    • Sonata in f# minore op.post. - F. Schubert 

 
 

 La Sonata: 

 Programma per Solo Pianoforte 

 
 

 Chopin Intimo 

Delicatezza e leggerezza delle emozioni nelle più belle pagine cameristiche del grande autore franco polacco, corredate da narrazione e racconto di episodi della vita e particolarità stilistiche.

Verranno eseguiti Valzer, Mazurke e Preludi in ordine storico di composizione.

Esecuzione al pianoforte e commento di Maurizio Carnelli.

  • Polacca in sol minore (prima composizione)

  • Notturno op.9 n.1

  • Mazurka op.68 n.3

  • Valzer in mi op. post.

  • Mazurke op.7

  • Preludi 1-4

  • Preludi 20-23

  • Improvviso n.1

  • Mazurka op.68 n.4 (ultima composizione)

 
  • Souvenir de Bayreuth (1880) - G. Faurè / A. Messager

  • Souvenir de Munich (1887) - E.Chabrier

  • Parade (1917) - E.Satie

  • Pupazzetti op.27 (1915) - A.Casella

  • 5 pezzi facili (1917) e 3 pezzi facili (1915) - I. Stravinskij

  • Le boeuf sur le toit (1919) - D. Milhaud

Duo Pianistico Maurizio Carnelli e Angelo Colletti

Le Coq et l’Arlequin

 Le Coq et l’Arlequin 

 
Cinzia e Maurizio

 Sentieri interrotti… 

Riprende la collaborazione tra la violinista Cinzia Barbagelata ed il pianista Maurizio Carnelli con un programma che esplora un arco di tre secoli di letteratura cameristica all’insegna di sottili rapporti di analogie e contrasto tra gli autori proposti:
 

  • Sonata in do minore BWV 1017 - J.S.Bach

  • Spiegel im spiegel - A. Pärt

  • Selezione dalle Danze Spagnole - I. Albeniz

  • Sonata op. 24 n.5 “primavera” - L.v. Beethoven 

 
 

La torre dice “hasta aquì”

Y el ciprés “yo màs allà”

 

La torre dice “fin qui”

Ed il cipresso “io più in la”

 

Musica e liriche di Federico Garcia Lorca

 

È ormai noto che Garcia Lorca sia uno dei più grandi poeti del secolo appena terminato; forse pochi sanno però che, nel periodo pieno di sogni e di speranze che separa la giovinezza dalla età adulta, il giovane Federico aspirava a diventare musicista, e ne aveva ben donde: il suo nume tutelare ed amico, quasi “ fratello maggiore” Manuel de Falla parlava di Federico come “il suo migliore discepolo”.

Non stupisce questa precoce inclinazione di Garcia Lorca (Garcia il cognome del padre, ricco possidente, e Lorca il cognome della madre, insegnante e musicista).

Federico ebbe una formazione classica, e studiò a fondo il pianoforte, eccellendo proprio nell’esecuzione degli autori più antichi, da Bach a Mozart, da Beethoven a Schubert; ma ancor di più il giovane artista coltivò da bambino, grazie anche all’influenza familiare, una autentica passione per le canzoni della tradizione popolare andalusa.

E così, nel 1921, Federico da alle stampe le liriche del “Poema del cante jondo”, che termina con una meravigliosa dedica alla chitarra “comincia il pianto / della chitarra. / Si spezzano le coppe / dell’alba. / […]Oh, chitarra!/ Cuore ferito/ da cinque spade”.

Nello stesso anno termina la composizione di 15 canzoni popolari andaluse, dieci delle quali vengono subito incise in cinque dischi della “Voce del padrone”, nella esecuzione della allora celebre Argentinita, Encarnaciòn Lòpez Jùlvez.

 

La cantante italo-argentina Eliana Sanna, accompagnata al pianoforte da Maurizio Carnelli, vi propone l’esecuzione di una ampia selezione di questo canzoniere, alternandolo con letture delle liriche, sia nell’originale testo spagnolo che nella traduzione italiana.

Una alternativa a questo programma è costituita dalla esecuzione integrale del canzoniere; in questo caso, senza la lettura ma con la proiezione dei testi, originali e tradotti.

Un ultima soluzione, altrettanto suggestiva, è quella che propone di alternare una selezione del canzoniere di Garcia Lorca con una analoga antologia del “Canzoniere popolare” ad opera del compositore argentino Carlos Guastavino.